CHI SIAMOARTISTIDISCOGRAFIALINKSSHOPSTORIAFILOSOFIA
 
 


Renato Franchi

Penne e calamai
29 gennaio 2021
CD Album
Etichetta: LATLANTIDE (P) 2021
Catalogo: LAT 357
Editore Musicale: © LATLANTIDE


 
Canzoni da usare, per uscire dagli angoli della solitudine e ricominciare il cammino dopo le frenate imposte dagli agguati delle circostanze.
Nella costruzione di questo progetto discografico, nella scrittura delle nuove canzoni, passo dopo passo, parola dopo parola, nota dopo nota, nelle sessioni di registrazione, mi sono accorto che stavo percorrendo una direzione fatta di attenzione alle piccole cose, ai particolari, ai dettagli di quello che ho vissuto, perduto, dimenticato; dagli addii, ai nuovi incontri, al dolore, alle lacrime negli occhi, agli sguardi da scoprire, ai misteri dei sogni che diventano speranza, all’Eros e al Pathos, a Thanatos!
La mia scrittura Rock D’Autore, planava in orizzonti particolari, mi chiedevo se c’era il bisogno di capirne le ragioni o semplicemente farsi trasportare dalla musa della creatività e dall’anima, ho scelto la seconda strada perché sempre succede che dal cuore alla penna e con le dita sopra una chitarra prendono vita le canzoni!
Mi sono rispecchiato nelle acque limpide e nelle buone vibrazioni della musica che amo, il Rock d’Autore, il Blues, le influenze Dylaniane, la Cultura Popolare del mondo il Rhithmy and Blues, il Soul, i Beatles, Tom Petty, gli Stones, De Gregori, Bertoli, Tenco, Bubola e De Andre per citarne alcuni! Ho camminato su questi sentieri fatti di poesia, racconti, profumo di fiori, femminilità ed emozioni.!
“Penne & Calamai” dopo le soste in 14 fermate alle stazioni dell’amore, delle assenze e delle distanze, nasce cosi, inerpicandosi nei percorsi dell’Eros, con il cuore che bussa alla porta, e la speranza che aspetta in fondo alla strada!!
Le canzoni sono un urlo rock per vivere il presente, una preghiera verso l’infinito, che non lasciano spazio a nessuna retorica perbenistica e modaiola, senza debiti e da pagare a nessun usuraio del tempo e della tempesta che batte sul giorno!
Quattordici tracce sonore che tengono a bada il dolore e la ferocia sempre in agguato, in questo mondo maltrattato, continuamente in riserva e senza la scorta di una vera umanità e solidarietà, con molte ingiustizie e diseguaglianze, ma anche fatto di bellezza e con un immenso bisogno d’amore e di conquistare speranze e orizzonti puliti.
Penne & Calamai viaggia nel tempo, dall’analogico al digitale, con testi che indagano come un detective provetto, nei solchi del cuore con i suoi bisogni e i suoi desideri e come una pellicola super otto proietta immagini del futuro sullo schermo dell’infinito e dell’eternità, dove gli interpreti principali sono l’arte della musica e della parola, il rispetto e la dignità!!
Rock d’Autore per cuori robusti, occhi che guardano alla meraviglia di un tramonto, non con lo sguardo del giorno che finisce, ma nell’attesa di una luna che splende per vivere intensamente senza ipocrisie e censure, l’incontro, il perdono, l’attesa, il sesso e l’amore !!
Ogni canzone scarta di lato mediocrità, ipocrisia, avidità, fango, invidia, egoismo, ogni nota è un grido di ribellione che attraverso il percorso dell’amore, della musica, dell’arte e della poesia, si pone a contrasto del
dolore e delle falsità!
Le canzoni di questo album, nate in una stagione dal cielo capovolto, con il tempo sospeso e appiccicato al soffitto dei sogni, sono un omaggio alla Scrittura e alla Creatività, all’Analogico e alla Tecnologia Digitale che come una dolce carezza, cantano un inno alla vita, all’amore nelle sue latitudini, nella sua bellezza e nei suoi tumulti e danno uno schiaffo artistico e culturale alla superficialità, all’indifferenza, al dolore e tutti i suoi dintorni!!
 
Renato Franchi

“Con una canzone si può anche volare”
intervista di Sonia Bellin a Renato Franchi
 
01 - “Calypso Girl” by Renato Franchi
un omaggio all’impegno e alla fatica, costruito sù un tempo Calypso dal drumming vibrante di Viki Ferrara! È la storia di una ragazza campionessa di atletica leggera che ha combattuto e lottato contro il cancro! Il coro della Vocal band “Voci del Partigiano”, il violino vibrante di Dan Shim Sara, l’Hammond in levare di Gianni Colombo, il fraseggio particolare del basso di Roberto D’Amico fanno da sostegno a questo brano colorato!! Il riff della Fender Telecaster Custom Shop di Renato (chitarra usata in tutti i brani dell’album) completa questo omaggio per le tutte le persone che devono saltare gli ostacoli a volte difficili della vita e che lottano contro mali terribili!! ...un albero gonfio di grappoli di vita e di speranza...
 
02 - “Penne & Calamai” by Renato Franchi
le canzoni, dicono non vanno spiegate, ognuno le vive poi a suo modo. Questa però è la genesi, la sorgente che ha dato vita a tutte le altre tracce dell’album, è la Title Track ,come direbbero le riviste specializzate! È un viaggio nella penna e nell’inchiostro della creatività che traccia una storia d’amore, un addio che ha già il suo ritorno, un ricordo impresso nel tempo, nella metafora sull’analogico contrapposto alla scrittura e al mondo veloce e digitale dei computer!!!

Si sprigiona intensamente come lo scarto di un regalo che aspetti da tempo, per poi lasciarti senza parole, preso soltanto da una melodia che rapisce il cuore porta altrove, negli spazi creativi che anticipano un luogo di pura serenità, in qualche traccia successiva.

Si parte con un attacco micidiale della batteria di Gianfranco D’Adda e il pianoforte di Gianni Colombo, in un intreccio armonico e intrigante quasi all’unisono tra il basso elegante, garbato ma deciso di Roberto D’Amico con un riff sognante del violino di Dan Shim Sara, che come una carezza nella notte introduce la voce di Renato Franchi: la suggestiva interpretazione vocale, suggella con un assolo dolce di chitarra acustica (una Martin) questa canzone  sognante e visionaria  ... l’interpretazione dentro e dietro la scrittura datela voi... per Renato Franchi and His Band questa è una grande canzone d’amore, un tratto di penna nell’immensità e nel ricordo di un bacio mai dato...
 
03 - “Danza” by Renato Franchi
Renato aveva da tempo nel cassetto questo inno incalzante che invita al ballo!! La musica e il testo sono un omaggio alla danza, alla cultura e al ballo popolare! L’incipit gioioso e vertiginoso del violino di Dan Shim Sara Galasso, ci proietta nell’atmosfera e nel turbinio di una gioiosa festa di paese, un prato, un castello, una balera, spazi e luoghi dove nasceranno e si consumeranno amori, attese, corteggiamenti, lacrime, gioie e felicità!! Il violino, una chitarra acustica, la leggerezza di una fisarmonica, il Walking bass incalzante di Roberto D’Amico e il drumming da combattimento di Gianfranco D’Adda, invitano al ballo e all’allegria…..hey baby dagli occhi azzurri, ti prego lascia l’ultimo ballo per me....
 
04 - “Sono Con Te” by Viki Ferrara
...una chitarra acustica, un ritmo sognante, una struttura armonica che traccia una melodia sospesa tra il sogno e il cielo! Accordi di settima più, salti improvvisi da maggiore a minore... senza sfiorare mai è volutamente un accordo di dominante, come a non voler uscire e rimanere sospesi dentro il sogno, sono gli ingredienti preziosi di questo brano scritto da Viki Ferrara cantato in duetto con la moglie Isa Beltramini, con una leggera incursione della voce di Renato! Un dolce inno d’amore, aiuto, accoglienza e protezione, una melodia sognante con armonizzazioni vocali di notevole impatto, un salto evocativo nel mondo di Crosby, Still, Nash e Young, dei Beatles dei Byrds con un leggero sapore e profumo del prato di Woodstock. Un pianoforte, gli armonici gentili della chitarra di Jose Carboni, la chitarra di Renato che sfoggia il solo centrale, il drumming della Ludwig di Vik Ferrara, ecco la band insieme sempre con voi, con noi, con te ...whit a little help for my friend ….
 
05 - “I Tuoi Occhi” by Renato Franchi
... qui non c’è proprio nulla da interpretare, basta sedersi davanti ad un orizzonte e rimanere ad ascoltare ad occhi chiusi, il dialogo del violino di Dan Shim Sara con il pianoforte di Gianni Colombo, i colori percussivi di Gianfranco D’Adda, le armonizzazioni ritmiche del basso di Roberto D’Amico la leggera chitarra acustica e la voce di Renato , che invoca un’immagine femminile dallo sguardo da rivoluzione francese...e si vede e si sente passare la bellezza e l’amore!!! Basta lasciarsi trasportare nelle semplicità che il mondo ogni giorno ci dona, dal colore di un sasso, all’azzurro del cielo, ai prati in fiore, alle foglie caduche d’autunno!! Così, basta guardare o pensare agli occhi di chi amiamo, abbiamo amato o vorremmo amare e lì troviamo tutte le spiegazioni possibili di questa piccola e magica ballad notturna ....

06 - “Spazi di Sereno” by Sonia Bellin & Renato Franchi
la sognante scrittura di Sonia Bellin, incontra la musica di Renato...ne nasce un bel brano rock blues con un occhio a Dylan... l’attacco ritmico della Fender, Joselito Carboni che sfoggia in un graffiante riff e nell’assolo finale, il suo amore per il blues e per Hendrix, la batteria di Viki Ferrara e il
basso incalzante, pulsante e deciso di Roberto D’Amico, qui la voce di Renato che porta verso l’infinito il dolore e la speranza di un’amore, ma soprattutto della comprensione da parte di se stessi e anche da parte degli altri...teso fra le corde del rock, c’è il sogno di un volo libero in cui la riappropriazione di sé, diventa la vera ricchezza, una stanza socchiusa alle porte dell’anima e il grido di chi, in quel preciso istante, vorrebbe abbattere tutte le pareti.

Il pianoforte di Gianni Colombo fa da diamante sonoro per una rock ballad di forte intensità emotiva!!  Un sussurro tra lacrime e amore, che invita a guardare verso il cielo, dove dietro a qualche nuvola puoi trovare il tuo spazio di sereno!! la Slide Guitar del finale è un orgasmo da brividi lungo la schiena, non c’è niente da capire, se non l’hai capito già …ed é già tutto scritto…
 
07 - “Vecchio Frack” by Domenico Modugno
....per questa grande canzone di Domenico Modugno, non servono presentazioni ...è un doveroso omaggio alla Canzone Italiana e ad Artisti importanti troppe volte dimenticati!! La voce di Renato, il basso di D’’Amico , il pianoforte di Gianni e il violino Gipsy travolgente di Dan Shim Sara nella coda finale che ci trascina dal ponte della disperazione del protagonista attorno al fuoco vivo e scintillante di un accampamento gitano, portano questa ballad negli immensi spazi dell’eternita’ ...da brividi sull’anima con una gardenia negli occhi e un papillon sul cuore...
 
08 - “Ballata dei Tre Scarabocchi” by Renato Franchi
attacco micidiale di Renato con ritmica di chitarra incalzante dal profumo Rollingstoniano per l’intro di un Hammond che grida nello spazio infinito e introduce questo brano che fa parlare il cuore, con tutte le ferite e le cicatrici che rimangono come scarabocchi indelebili nell’anima, quando si precipita per un amore perduto o che non ti ha capito .... un urlo esplicito sui tradimenti e le delusioni sottolineato da un ritmo da combattimento di basso e batteria ... il riff centrale del violino sembra il pianto profondo di un cuore insanguinato, la Slide e la chiusa del brano della chitarra di Jose Carboni ....ribadiscono lo stato d’animo di chi è stato scarabocchiato dall’amore....... un rock onomatopeico per i bisticci amorosi…dove non c’è mai un colpevole

09 - “Electric Moon Blues” by Renato Franchi
Una notte a Londra, un caffè a Notting Hill, una telefonata al di là del mondo che ti chiede come stai, ... io so bene, così spero di te...per un incontro in un loop solitario della Fender Telecaster di Renato Franchi ... che qui sussurra un Talking Blues dei ricordi, degli incontri vissuti, immaginati e delle lontananze. un bisogno di uscire dal buio per ritrovarsi ancora una volta davanti al profumo di quel caffè solitario a guardare occhi azzurri come il mare, sfiorare labbra rosse senza aspettare che ritorni la nebbia…un Blues in minore per capire le strade di una città e volare sopra i sentieri del mondo...
 
10 “Canzone x Mia” by Sonia Bellin & Renato Franchi
... Instant Song ...per il primo compleanno di una Bimba... figlia di Alice, sorella di Sonia Bellin, la chiamano Mia in omaggio all’immensa Mia Martini... girano sul cuore alcune frasi, nasce questa canzone universale , la cui delicatezza, è sottesa ad ogni nota e ado ogni parola. Un riff e contro canti di violino... un bel coro centrale di Viki Ferrara e Marta Franchi in duetto con Renato per gli auguri a Mia, poi ancora Marta che affiora dolcemente ad accarezzare un testo quasi da fiaba, scritto a quattro mani e due cuori! La batteria di Gianfranco D’adda, il basso di Roberto D’Amico, il Pianoforte e l’ Hammond di Gianni Colombo suggellano questo incanto musicale dedicato a tutti i bimbi del mondo...nel ricordo dell’immensa e indimenticabile Mia Martini Standing ovation di tutta la Band ai genitori per la scelta del nome bellissimo e naturalmente, Happy Birtday piccola Mia…rock d’autore per un compleanno alle porte del paradiso che stava aspettando
 
11 - “Musicisti Distratti” by Renato Franchi
... accordi sospesi, un attacco di batteria per entrare nel mondo colorato dei musicisti.... Song dal sapore Rhythm and Blues , un basso soul di Roberto D’Amico e l’accattivante sezione di fiati nell’inciso suonata dal Jazzista Gianni Binaghi , con l’emozionante e suggestivo solo di Renato Franchi con la sua inseparabile Martin acustica...e la lirica di questo brano sono un omaggio alla musica, ma anche l’invito a tutti i musicisti a non distrarsi e non farsi incantare da false sirene e dal parolaio di turno che ti offre ad alto prezzo quello che non ha, ma cercare sempre di seguire la strada del cuore, di essere e credere in se stessi, tenere i piedi e i passi decisi ben fermi al suolo, perché solo così si troveranno le ali per volare…un soul rock per tutti i cuori musicali, per brevità chiamati artisti …
 
12 - “Serenata delle distanze” by Renato Franchi
... il bisogno d’amore in tutte le sue forme, sesso, letti sfatti, rispetto, affetto, anima, cuore, tenerezza, sguardi di complicità, assenze , lontananze , attese e ritorni, qui sono al primo posto! L’armonica che dialoga con la chitarra elettrica ci porta direttamente nelle stanze e nelle latitudini dell’amore, le distanze, le eleganze, le perdonanze, ...il bisogno dei tuoi occhi, tutto in questa Ballads Blues notturna dal sapore Dylaniano, Voce, Chitarre, Batteria, Hammond, Violino, Basso e Pianoforte, Per un sound vibrante che incendia la notte come una pioggia di stelle cadenti… ...una serenata blues per segrete latitudini...
 
13 “Buontempo” by Renato Franchi
Renato ci racconta…che ogni mattino, al risveglio guarda sempre il giorno con gli occhi puliti e gioiosi di un bambino, non pensa a cattiverie da respingere, nemici, paure, tempeste e uragani da cui ripararsi, ostacoli da superare o cattiva gente da evitare!! Gli occhi poi, incontrano la realtà e siamo costretti ad uscire dall’incanto! Ma gli resta sempre nel cuore la speranza che il mondo, sia diverso da quello che è o che potrebbe anche migliorare. Diventa importante augurare a tutti “buon tempo e buona fortuna” e cosi Renato dedica questa canzone alle belle persone …ma anche a chi è un pò lontano e forse ha bisogno di un aiuto per essere e diventare migliorie! Brano gioioso dal sapore volutamente Sixties, con tutta la band al completo con ritmiche , chitarre, violini e cori in festa per un finale poi a sorpresa nel saluto  di Davide Saccozza tra buone vibrazioni e orizzonti colorati.
  
14 “Daddillon”  by Dan Shim Sara Galasso & Gianni Colombo  
la brava ed eclettica violinista della band di Renato Dan Shim Sara Galasso chiude l’album con “Daddillon” un magico e meraviglioso strumentale da lei composto il giorno del compleanno di Gianfranco D’Adda. Daddillon è l'unione di due parole: D’Adda e Carillon. Un neologismo musicale d’amore e dolcezza...
 
Daddillon si presenta nella parte iniziale con delle idee melodiche Naive che si sviluppano con una sequenza ritmica è ipnotica nell’accordo di Do maggiore, con voluti richiami evocativi del suono dei Carillon! L’incontro immaginifico del pianoforte e dei violìni, con la piccola orchestra sinfonica arricchita dai Virtual instrument elaborati dal fonico Elia De Santis, porta ad un climax che interrompe bruscamente come in un sogno e lascia un vuoto che può essere colmato solo dalla magistrale cadenza finale composta dallo stesso Gianni Colombo, dove si reinterpreta e si rivive tutto ciò che è stato prima. Dan Shim Sara  con questa magica sinfonia dedica una musica sognante di rara bellezza a Gianfranco D’Adda, Renato Franchi, al cammino nella vita e a Marta, Roberto, Viki, Gianni, Jose suoi fedeli compagni di viaggio e a tutti musicisti perché Sara è...un violino sopra i tetti del mondo per volare nella vita ...
 
*Sonia Bellin - Direzione Artistica - Uff .Stampa
“Incanto Music Promotion Management”
 


 
“The Band”
 
Dan Shim Sara Galasso - Violino
Renato Franchi - Voce & Electric e Acoustic Guitar
Marta Franchi - Twin Whistle & Voce
Gianni Colombo - Hammond , Piano & Tastiere
Jose Carboni - Electric Guitar
Roberto D'Amico - Elettric Bass  .
Viky Ferrara - Batteria & Voce
Gianfranco D’Adda - Colori Rimici & Percussioni
 
“Special Guest”
Isa Beltramini - Voce in “Sono con Te”
Sonia Bellin - Writer in “Spazi di Sereno” e “Canzone xMia”
Gianni Binaghi - Sezione Fiati in “Musicisti Distratti”
Vocal Band “Voci del Partigiano” in “Calypso Girl” e “Danza”
 
“Staff Tecnico”
Davide Saccozza, Cristian Visentin & Aldo Sciannelli

Artista: RENATO FRANCHI AND HIS BAND
Titolo Album: “PENNE E CALAMAI”
Etichetta: LATLANTIDE (P) 2021
Catalogo: LAT 357
Editore Musicale: © LATLANTIDE PROMOTIONS
Genere: Folk Rock - Musica D’Autore
Supporto: CD album
Data di Uscita: 29 gennaio 2021


Tracking List Album “PENNE E CALAMAI”:
RENATO FRANCHI AND HIS BAND:

1. CALYPSO GIRL (Franchi Renato)
2. PENNE E CALAMAI (Franchi Renato)
3. DANZA (Franchi Renato)
4. SONO CON TE (Vincenzo Ferrara)
5. I TUOI OCCHI (Franchi Renato)
6. SPAZI DI SERENO (Franchi Renato - Bellin Sonia)
7. VECCHIO FRACK (Modugno Domenico)
8. BALLATA DEI TRE SCARABOCCHI (Franchi Renato)
9. ELECTRIC MOON BLUES (Franchi Renato)
10. CANZONE X MIA (Franchi Renato - Bellin Sonia)
11. MUSICISTI DISTRATTI (Franchi Renato)
12. SERENATA DELLE DISTANZE (Franchi Renato)
13. BUON TEMPO (Franchi Renato)
14. DADDILLON (Galasso Dan Shim Sara)

 
CHI SIAMOARTISTIDISCOGRAFIALINKSSHOPSTORIAFILOSOFIA
 
LATLANTIDE PROMOTIONS SNC - P.IVA 02936730163